• I Rewriters sono i riscrittori dell’immaginario della contemporaneità.
  • Il mondo è cambiato, è in atto una rivoluzione. Solo chi non vuole vederla non la vive. Tante persone, sparse in luoghi differenti, da sole o insieme ad altre, hanno iniziato a costruire nuovi universi di senso, a disegnare altri panorami culturali.
  • La sveglia è suonata, i limiti possono diventare orizzonti, gli atti solitari una visione condivisa: a partire da sè, ma in relazione agli altri, nell’ascolto, nel dialogo, nella condivisione.
  • Ci piace l’idea di accendere con luci brillanti quello che sembra già visto e, se è vero che le differenze sono un valore, che un punto di vista è solo la vista da un punto, per noi quello della molteplicità è l’unica via.
  • È ovvio che per raggiungere obiettivi come questi ci sia bisogno del pensiero divergente, creativo, laterale, ma per noi, forse, neanche questo è abbastanza: in un mondo dove trasgredire è diventato regola, non ci interessa la trasgressione perché non ci interessano le regole. Vogliamo piuttosto usare intuizione e consapevolezza come metodo e la memoria come sfida al futuro.
  • E dato che tutto cambia ogni settimana, ogni giorno, ogni ora, dato che l’arte cambia, come la scrittura, la musica, il cinema, il teatro, la politica, la cucina, le immagini, l’ambiente, la vita, i Rewriters sono una comunità che si interessa di tutto quello che c’è perché tutto è importante.
  • Basta aprire le orecchie, gli occhi, basta alzare le antenne e lasciarsi andare al flusso. Per accorgersi che niente è più come prima e che c’è tutto da reinventare.

Rewriters è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma (n. 17/2020 del 30 gennaio 2020) di Eugenia Romanelli, founder e direttrice di Writers Factory, Scuola delle Scritture Ursula Le Guin. I “rewriters” riscrivono la materia dell’oggi a partire dalla cultura: performing art, on screen, musica, letteratura, moda, comics e games, food, clubbing, tecnologia e web, cultura queer, post feminism, travel, diritti, cooperazione, solidarietà, integrazione, identità europea, salute, astrologia, bambini e infanzia, animali, ambiente, sostenibilità, satira, sport.

Il Mag-Book
Di fatto cultural brand (marchio registrato), Rewriters è anche una collana editoriale indipendente, mag-book – libro tascabile mensile, con la copertina da collezione creata in esclusiva per noi dagli artisti Sten Lex e ivan: dentro, una pioggia di articoli di grandi firme della contemporaneità e di giovanissimi (under 25) che, con sguardo di rottura e indole freak, raccontano fenomeni presenti, passati e futuri di ciò che accade nelle varie declinazioni della cultura internazionale con il doppio obiettivo di guidare il lettore alla scoperta di un nuovo mondo artistico e culturale ad alto tasso di godibilità e di qualità, e di stimolare il pensiero critico sul modo nel quale viviamo. Dal gennaio 2021 la collana editoriale passa dalla direzione di Ernesto Assante a quella di Vera Risi e Eugenia Romanelli, lanciando 12 numeri monotematici: Pianeta terra, Moda, Queer & Co, #PostFeminism, Salute, Food&Wine, Musica e arti, Solidarietà-diritti-integrazione, Europa, Comics&Games, Sullo schermo, Animali.

La community
I Rewriters della community rewriters.it sono i nostri autori (che sono quindi in contatto diretto con i nostri lettori) ma anche gli stessi lettori del magazine che, oltre a fruire dei contenuti che produciamo, sono essi stessi produttori di contenuti, in quanto si riconoscono appunto, nella nostra community di “riscrittori”. Il sito, quindi, è principalmente un aggregatore di blogger, vlogger, youtubers, podcasters (testi, voce, foto, video), in linea con la mission del nostro “cultural brand”, con la nostra linea editoriale.

La radio
Fiore all’occhiello è ReRadio, la radio di Ernesto Assante che trasmette h24 anche da Repubblica.it, con un palinsesto Rewriters.

La foto del giorno
Una sezione è dedicata alla fotografia: il progetto Daily Pic, in collaborazione con la fotografa Letizia Battaglia, il Rufa – Rome University of Fine Arts, e la galleria fiorentina Crumb Gallery – Women in arts, seleziona ogni giorno giovani talenti e li lancia in apertura del giornale e sui canali social di ReWriters, con la possibilità di essere selezionati per esporre in una collettiva a cura di Luca Beatrice o di Crumb Gallery.

Il Premio
Infine, il Premio ReWriters: vinto nella prima edizione del 2020 dall’atleta paralimpica Bebe Vio, ogni anno il nostro movimento culturale premia con un’opera d’arte chi ha contribuito a riscrivere l’immaginario della conteporaneità.

Team ReWriters digitale:
Direttore Responsabile: Eugenia Romanelli
Condirettore: Vera Risi
Web Master: Studio ViaColombo
Fake News Hunter: @fobia82

Team ReWriters Mag-book:
Responsabile Editoriale: Ernesto Assante
Copertina: Sten Lex; ivan
Progetto Grafico: Ilaria Cazzola

Team ReRadio:
Direttore: Ernesto Assante
Vice direttore : Angelo Pinna

Team Comunicazione:
Ufficio Stampa: BPress
Event Management & Social Media Management: Double Studio
Social Media Management: Ludovica Leonardi e Sveva Musumeci – Double Studio
Pubbliche Relazioni: Francesca Lovatelli Caetani

Team Daily Pic
Responsabile della Fotografia: Carlotta Perfili
Giuria: Letizia Battaglia
Partner: Rufa – Rome University of Fine Arts; Crumb Gallery – Women in arts

Value developer: Luca Contini
Special Thanks to: Andrea Bugno, Michela Melone

Comitato Scientifico
Massimo Arcangeli
Letizia Battaglia
Luisella Battaglia
Monica Cirinnà
Giovanna Melandri
Niccolò Rinaldi

PRESS