Se il portafoglio è vuoto o quasi, idem il conto in banca, ma il cuore batte per amori, amici e parenti che a Natale non si vogliono lasciare a mani vuote, la soluzione è il regalo digitale a costo zero. Decisamente leggero, sufficientemente originale, deliziosamente sostenibile. Per iniziare con le idee, navigare su associazionenazionalebdt.it, ossia entrare in contatto con le Banche del Tempo, può essere un buon modo per «incartare» una bella sorpresa immateriale. Nata dall’intelligenza creatrice di gruppi di donne nel 1992 a Padova, l’iniziativa è oggi gettonatissima: basta iscrivere il destinatario del nostro regalo sul sito suddetto: diventerà correntista di una Banca del Tempo (si può anche solo offrire e/o cercare compagnia per fare qualcosa, come andare al cinema, a teatro ecc, insieme ad altri che abbiano gli stessi gusti).

http://compraretempo.blogspot.it/p/contatti.html invece è il sito dove si trovano alcuni esempi di cartoline digitali con cui spedire il proprio tempo donato. Un’altra tipologia di regalo digitale a costo zero, rivolto soprattutto a chi ha amici creativi, è la promozione (rigorosamente digitale) della passione in oggetto. Dato che in tantissimi scrivono, scribacchiano o tengono un diario, ecco che un dono più che affettuoso è pubblicare i contenuti del nostro autore su lulu.com. Si può scegliere il formato, la copertina, i colori, il carattere, poi basta caricare il pdf del proprio libro e stabilire un eventuale prezzo di copertina. A quel punto chiunque potrà regolarmente ordinarlo o scaricarlo.

VETRINE VIRTUALI
Sullo stesso modello, i siti squidoo.com e shpify.com sono perfetti come regalo per chi usa le mani: basta aprire una vetrina per il nostro destinatario, che a quel punto potrà condividere e, perché no, magari anche vendere le proprie creazioni. Per gli appassionati di musica, invece, ci sono pandora.com, last.fm e discrevolt.com, siti dove scaricare gratis o ascoltare i streaming i propri brani preferiti.

Dal meraviglioso mondo delle app, ecco che scegliere quella da regalare diventa un gesto intimo e familiare: l’applicazione con le poesie per i più romantici (per esempio Frasi d’Amore con tutte le citazioni celebri, Sonetti Lussuriosi per momenti piccanti), con le ricette di cucina per i golosi (Cotto e Mangiato, Cucina No Problem), o un gioco (non male Quanto sei Nerd, o Giochi Erotici di Coppia, o Rocka Bowling 3D.
Ancora più personalizzato è invece il regalo digitale fai-da-te: dal videomessaggio home-made a una canzone cantata da noi, fino a album o collage digitale di foto e a una dedica in radio o sul web.

PACCHETTI VIRTUALI
La domanda, a questo punto, sorge spontanea: come consegnare il regalo digitale? Con un sms, una mail, un post? Gesto troppo anonimo e poco caldo. Per questo suggeriamo GiftWhip, un’applicazione che «impacchetta» il regalo che abbiamo scelto (che sia un link, una app, un video, una foto, un sito). Basta scegliere un modello tra quelli a disposizione, personalizzare il messaggio e selezionare la data e l’ora in cui è possibile aprire il dono. Poi si manda alla mail che GiftWhip ha generato automaticamente per noi, che penserà a recapitarlo. Il paradosso? I regali digitali, apparentemente i più comodi, richiedono invece inventiva ben più grande che una passeggiata per vetrine.

Leggi su ilmessaggero.it